07/Lug/2019 | APR

(fonte: Quadricottero News)  https://www.quadricottero.com/2019/07/aopa-invia-i-commenti-ad-enac-sul-nuovo.html

Un regolamento di avvicinamento che durerà pochi mesi perché a partire dal 1 luglio 2020 dovrà essere applicato anche in Italia il Regolamento Europeo Droni così come è stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale Europea.

Il 5 luglio ENAC ha pubblicato la bozza del nuovo regolamento droni che vorrebbe essere di avvicinamento al Regolamento Europeo il quale dovrà essere applicato in tutti gli Stati Membri a partire dal 1° luglio 2020, giorno in cui ENAC perderà definitivamente la possibilità di normare anche i droni da 0 a 150kg. Per questo motivo il regolamento italiano in Bozza avrà vita breve, neppure un anno, pertanto molti si stanno chiedendo che senso abbia questa operazione. Infatti, a partire dal 1° luglio 2020 in Italia dovrà essere adottato integralmente il regolamento Europeo Droni con ENAC che avrà comunque la facoltà di stabilire requisiti aggiuntivi per il pilota Open Category fino al 2022 e di stabilire gli spazi aerei nazionali (per sempre). Inoltre, ENAC dovrà gestire i certificati di competenza dei piloti e le autorizzazioni oltre che far applicare in Italia il regolamento europeo.

Anche se il nuovo regolamento italiano droni durerà pochi mesi ENAC prima di emanarlo ha scelto giustamente di metterlo in consultazione per 30 giorni (quindi fino al 5 agosto) in modo che possano venire evidenziate eventuali problematiche ed incongruenze (alcune le abbiamo notate anche noi). La Divisione APR di AOPA Italia oggi ha comunicato di aver terminato un primo esame della Bozza e di aver inviato ad ENAC commenti e suggerimenti in merito che pubblichiamo di seguito.
Osservazioni e Commenti di AOPA Italia sulla bozza del nuovo regolamento ENAC Droni transitorio.











error: Il contenuto di questo sito è protetto!