Perché è bene associarsi ad AOPA?

Scopi – Risultati dell’Associazione

AOPA è una libera associazione di privati cittadini che difende il diritto che ognuno di noi ha di volare. Questo è essenzialmente il motivo per cui chiunque abbia la passione del volo in questo paese, dovrebbe associarsi.

Cosa facciamo: cerchiamo di portare avanti con professionalità tutte le argomentazioni possibili per contrastare la burocrazia e chiunque consideri il pilota non professionista una inutile seccatura che è meglio tenere a terra per evitare di turbare il sistema.

Per raggiungere il nostro obiettivo intratteniamo relazioni professionali, collaborando e discutendo dei nostri problemi con istituzioni e organizzazioni che tra i loro vari compiti dovrebbero promuovere e tutelare lo sviluppo dell’Aviazione Generale e Leggera. La difesa del diritto di volare di ciascun Pilota, indipendentemente dal tipo di disciplina praticata e del tipo di aeromobile impiegato è per noi un principio irrinunciabile.

AOPA partecipa a pieno titolo alle riunioni tecniche di ENAC come Stakeholder rappresentante dell’A.G., a quelle dei Comitati C.A.S.O. sulla sicurezza negli aeroporti italiani e a quelle dei Comitati Utenti in rappresentanza dell’utenza di Aviazione Generale, interloquisce per le attività A.G. e VDS con l’Aeroclub d’Italia del quale è Associazione Benemerita ( delibera n.345 del 21/12/2011 ), e con i rappresentanti politici Istituzionali sostenendo lo sviluppo del nostro settore e la soluzione di criticità.

AOPA Italia è membro di IAOPA, il Council mondiale delle varie consorelle AOPA presenti in ben 78 Paesi in rappresentanza di oltre 600.000 piloti A.G. e Leggera, cioè la stragrande maggioranza di questa categoria.  IAOPA è membro riconosciuto permanente dell’ICAO in rappresentanza dell’Aviazione Generale e del Lavoro Aereo, mentre il ramo europeo dell’associazione IAOPA/EUROPE partecipa a tutte le riunioni dei comitati tecnici di Eurocontrol, di EASA, e a numerose commissioni europarlamentari. Parte delle nostre quote di iscrizione vengono versate a IAOPA per contribuire a pagare i professionisti ed i lobbysti che collaborano full time a livello europeo, partecipando alle commissioni di studio sia di EASA che del Parlamento Europeo, affinché le istanze dei piloti siano accolte a livello legislativo comunitario.

AOPA Italia informa i propri associati e tutti i simpatizzanti circa le proprie iniziative, pubblicando periodicamente Newsletter di informazione (AOPA ITALIA NEWS) e attraverso il proprio sito istituzionale. Abbiamo implementato un capillare sistema di informazione in real time via SMS, e siamo presenti sui più importanti Social Network con oltre 25.000 contatti attivi.

AOPA è sempre pronta a difendere i propri Soci da possibili abusi di chiunque, autorità comprese, metta in discussione e ostacoli il diritto di volare e il diritto alla mobilità che ogni Pilota deve avere, al pari di ogni cittadino europeo, libero in ogni momento di scegliere dove andare e con quale mezzo spostarsi nel pieno rispetto delle regole, all’interno dell’Unione Europea e nel resto del Mondo.

AOPA difende e rivendica la libertà di volare in sicurezza secondo regole stabilite in tal senso, e non smetterà mai di difendere tutti i tentativi di relegare il volo VFR ghettizzandolo, rendendolo sempre più difficile da praticare, schiacciandolo pericolosamente a terra e rendendo inefficaci e pericolose le manovre in caso di emergenze a bassa quota.

AOPA difende il ruolo degli aeroporti minori, delle Aviosuperfici e dei Campi Volo, che dovrebbero essere riconosciuti dallo Stato come vitali e preziose infrastrutture per il territorio e la cittadinanza, indispensabili anche in caso di calamità naturali. Gli scali minori infatti necessitano di sostegno e integrazione con il tessuto sociale, e sono da incentivare affinché possano accogliere Aviazione Generale, Aerotaxi, VDS, sezioni territoriali di Protezione Civile, Croce Rossa, Elisoccorso, Enti di Stato, lavoro aereo, officine di manutenzione, Istituti aeronautici, Associazioni, Scuole di Pilotaggio sia AG che VDS, creando posti di lavoro e sviluppando iniziative in sinergia con le Amministrazioni Locali.

AOPA offre ai propri Associati anche alcuni vantaggi economici in termini di benefit e scontistiche con alberghi e autonoleggi in tutto il mondo, fornitori di servizi di handling su alcuni aeroporti e con alcuni rivenditori di materiale aeronautico, pubblicazioni specializzate, assicurazioni A.G. e VDS, merchandising, e somministrazione del nostro English Proficiency Test, come illustrato nell’apposita sezione di questo sito.

Contatta la segreteria nazionale di Bresso (Telefono: 02 66 50 14 85) o tramite il modulo contatti di questo sito per avere informazioni sulle modalità di associazione: AOPA difende il tuo diritto di essere rappresentato a livello tecnico/politico quando si prendono le decisioni che riguardano la tua libertà di volare.

 

ALCUNI importanti successi ed azioni di AOPA italia negli anni

 

  • Revoca da parte del R.A.I. della P.A. che, sulla base della Service Instruction Lycoming AJ 1009, imponeva la revisione di tutti motori con oltre 12 anni di vita che non avessero raggiunto il TBO previsto dalla casa costruttrice.
  • Semplificazione della normativa riguardante i rinnovi CN triennali. Estensione della vita operativa delle eliche a passo variabile da 5 a 6 anni se il TBO non è stato raggiunto.
  • Promozione dell’implementazione delle manutenzioni “On Condition” sui velivoli VDS/A, a partire dal TBO dei motori Rotax.
  • Revisione delle tariffe del R.A.I. (oggi ENAC) riguardante i C.N. triennali con sconti per privati ed associazioni.
  • Creazione delle Commissioni Permanenti con R.A.I. e Civilavia (oggi ENAC) – AOPA
  • Apertura degli aeroporti non doganali ai voli intracomunitari previa la presentazione di un piano di volo con un’ora di preavviso.
  • Possibilità, per i piloti titolari di Licenze non commerciali, di effettuare le visite mediche presso medici militari, AME e specialisti in medicina aerospaziale o Istituti medico legali Portuali.
  • Stralcio della tassazione degli aeromobili A.G. in seguito alla iniqua azione del Governo Amato
  • Annullamento e rimborso della tassa erariale del 1991 per i velivoli autocostruiti.
  • Autocertificazione del logbook, da parte dei piloti, delle ore volate ai fini del rinnovo delle Licenze.
  • Eliminazione delle tasse sui passaggi di proprietà di aeromobili e della tassa annuale sulle Licenze
  • Eliminazione dell’obbligo di presentare il piano di volo VFR per i voli nazionali con velivoli equipaggiati con ELT.
  • Ritorno al R.A.I. dei controlli delle Licenze Stazione Radio ed allungamento della validità delle stesse da 1 a 5 anni (in seguito portata a 10)
  • Riconoscimento da parte dell’Antitrust dell’illegalità del Consorzio Italiano di assicurazioni aeronautiche.
  • Riconoscimento della possibilità di svolgere attività aeroscolastica sulle Aviosuperfici.
  • Equiparazione delle Aviosuperfici agli aeroporti per quanto riguarda i voli intracomunitari.
  • Modifica della circolare ENAC 4E: sulla sostituzione degli apparati VOR per gli aeromobili IFR. Proroga di 6 mesi e adeguamento al successivo Rinnovo C.N. in pratica fino a 3 anni in più.
  • Riconoscimento da parte del Governo del fatto che AOPA è legittimo rappresentante dell’A.G., ovvero dell’utenza. Viene stabilito che AOPA verrà consultata regolarmente su tutte le questioni riguardanti l’A.G.
  • Inserimento di AOPA Italia, quale componente di diritto, nei Comitati Utenti previsti dal D.Lgs 18/99 come da lettera circolare dell’ENAC alle DCA Italiane.
  • Innalzamento della TMA di Milano per il volo VFR e restringimento del CTR di Milano Malpensa, nonostante la “grande Malpensa”
  • Attivazione del VFR notturno in Italia
  • Riapertura di Venezia Tessera all’A.G.
  • Chiarimento legale del non obbligo di pagare servizi di handling non richiesti da parte dell’utenza
  • Sentenza del T.A.R. della Sardegna contro le ordinanze liberticide della D.A. di Cagliari
  • Apertura a tutto il traffico dell’aeroporto di Milano Bresso
  • Abolizione della zona “oltre Tagliamento” per i voli VFR.
  • Possibilità di mantenere la certificazione IFR dopo l’installazione di un solo apparato NAV – FM immune e possibilità di utilizzare apparati non immuni per il VFR
  • Mitigazione delle misure di “sicurezza” che il Ministero degli Interni intendeva imporre all’A.G. e agli Aeroporti Minori a seguito degli attentati dell’11 settembre 2001.
  • Riduzione del CTR di Linate con ampie porzioni di spazio “G” liberato a Nord e a Sud per il traffico VFR
  • Riduzione del 50% delle aliquote di tassazione dei velivoli applicato dal Decreto Monti Salva Italia
  • Intervento a favore delle Aviosuperfici per evitare l’obbligo del presidio Antincendio
  • Riapertura della A/S di Mensanello chiusa per inquinamento acustico, intervento presso il Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio
  • Intervento per annullare il tentativo di introdurre ulteriori abilitazioni ai piloti per operare sulle A/S
  • Revisione degli S/A del Nord Est con conseguente liberazione di circa 40 campi volo a rischio chiusura
  • Intervento presso Confcommercio Toscana per drastica diminuzione tariffe Aeroportuali a Marina di Campo LIRJ
  • Interruzione del monopolio per la somministrazione del test di ICAO Language Proficiency con riconoscimento da ENAC del nostro test di Inglese on-line ILPT
  • Partecipazione alla commissione per la stesura della prima bozza della proposta di revisione del DPR 133 per il Volo da Diporto e Sportivo elaborata dall’AeCI
  • Riapertura dell’Aeroporto di Ravenna LIDR chiuso per mancata esazione tasse statali
  • Intervento presso ENAC e Comune di Massa per la riapertura dell’aeroporto del Cinquale
  • Introduzione corretta del piano di volo abbreviato come previsto dal documento SERA, in RAIT
  • Modifica dei criteri di valutazione della visibilità osservata/misurata per l’attraversamento VFR dei CTR
  • Proroga per il VFR dell’entrata in vigore della spaziatura 8,33Khz degli apparati radio
  • Pieno appoggio alla proposta europea dell’opt-out per i 600Kg dei velivoli VDS non EASA Annex I ( 1139/2018 )
  • Intervento a sostegno del riconoscimento delle ore volate con velivoli Experimental non EASA Annex I ai fini del rinnovo delle licenze FCL
  • Riconoscimento da ENAC della necessità del solo presidio antincendio per gli aeroporti “Minori” indipendentemente dalla classe aeroportuale di appartenenza della pista (verrà inserito in AIP)
  • Riconoscimento dalla Direzione Centrale ENAC che la pista turistica di Bergamo LIME non appartiene alla classe antincendio della pista principale
error: Il contenuto di questo sito è protetto!