11/Mar/2020 | AirNews

A seguito delle recenti disposizioni contenute nel DPCM 9 marzo 2020 e successivi le abilitazioni in scadenza in questo periodo che necessitano di attività in volo, stante la sospensione della possibilità di effettuare attività istruzionale in cockpit, costringeranno i Piloti ad effettuare forzosamente in seguito un costoso Proficiency Check necessario al rinnovo dei rating. AOPA Italia ha quindi richiesto al Direttore Generale ENAC di ottenere da EASA la possibilità di prorogare tali scadenze fino al termine dell’emergenza sanitaria. Allo stesso modo ci siamo attivati nei confronti di IAOPA Europe, affinché anche essa possa agire in tal senso presso EASA a nome di tutte le Nazioni Europee. Trovate qui sotto copia della immediata e positiva risposta di IAOPA da parte del suo Presidente Michael Erb












error: Il contenuto di questo sito è protetto!